2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

24.1.08

Il 3D casalingo fai-da-te


Lui è Johnny Lee e da solo ha inventato un sistema di visualizzazione tridimensionale e immersivo senza mettere a punto alcuna tecnologia.
Utilizzando il controller di Nintendo Wii, un computer e un televisore ha tirato fuori da quell'oggetto un uso nuovo con la sola forza delle idee, il risultato è stupefacente: l'esperienza più autenticamente tridimensionale che si possa sperimentare in casa.

14 commenti:

udo kier ha detto...

Due considerazioni:
La prima, che non si può certo dire "con la sola forza dellle idee" guardando un uomo che usa OLTRE al controller Nintendo vari sensori montati in testa e sugli occhiali di dubbia reperibilità.
La seconda, qualcuno consigli all'uomo - non a caso asiatico - di brevettare tutto o un pesce più grande gli ruberà l'idea creando la più grande rivoluzione nell'interfaccia uomo-macchina dai tempi del mouse.


gparker ha detto...

Non ti credere. Roba come i rilevatori Bluetooth che monta su normali occhiali (può essere pure abbia usato lo scotch per attaccarli!) si trovano, sono prodotti di elettronica commerciale di non difficile reperibilità.
L'unica cosa che non è comune è la capacità di programmazione, ma qualunque informatico serio è in grado di realizzare tecnicamente quello che ha fatto Johnny.
E' però l'idea di scambiare fonte e ricevente e di poter così ottenre un 3D vero che costituisce la vera novità.

Da quello che dice poi mi sembra di capire che non gli interessa brevettarla ma in piena filosofia open source vuole che la nintendo usi quella tecnologia per fare giochi....


kavia ha detto...

grazie al piffero quello è Hiro Nakamura tornato dal futuro con l'invenzione di un altro....


gparker ha detto...

E' vero è lui!!! non l'avevo notato!


frankie666 ha detto...

Hiro Nakamura e chi è?


gparker ha detto...

il giapponese di heroes


kavia ha detto...

Nell'improbabile eventualità che non fosse HIRO due cose: per quanto riguarda il brevetto, se fosse interessato a proteggerlo, avendo pubblicato il video "a suo tempo" non vedo grossi problemi a dimostrare che l'idea è sua, e infine se fossi la NINTENDO lo assumerei al volo e lo strapagerei per continuare a fare il nerd con budget ben diversi


Fabio ha detto...

Lo conoscevo. Ha delle idee davvero brillanti e questa non è l'unica applicata al Wii.
Un'altra che mi piace particolarmente è questa.

http://it.youtube.com/watch?v=5s5EvhHy7eQ&feature=related

Comunque quelle che monta sugli occhiali sono semplicemente delle fonti di infrarossi, al pari di quella che stanno sulla sensor-bar del Wii (che di "sensor" non ha niente infatti)... non sono trasmettitori bluetooth!


gparker ha detto...

giusto hai ragione è vero è il wiimote che usa il bluetooth...

cmq fantastico anche questo.


gennaro ha detto...

Io sono convinto che nei laboratori delle grandi multinazionali dell'high tech ci siano da anni "parcheggiate" tecnologie rivoluzionarie, che ci vengono concesse col contagocce per spillarci ogni soldo possibile.
E' una cosa sicuramente comprensibile ma un pò deprimente e queste "scoperte" sono si interessanti ma fanno venire rabbia nel pensare che se le grandi aziende lo volessero potrebbero fare uscire domani stesso dei congegni del genere testati e a basso costo.
Questo ragazzo sarà sicuramente molto brillante ma mi sembra ovvio pensare che nei suddetti laboratori ci sia gente ancor più brava e attrezzata che ha scoperto queste cose chissà quanto tempo fa.
Voi cosa ne pensate?Sarei molto intressato a conoscere la vostra opinione a proposito.

saluti


gparker ha detto...

Ovviamente non posso saperlo tuttavia non sono così convinto che nelle aziende ci sia gente migliore.
Anzi forse darei per scontato il contrario. La mia esperienza lavorativa mi ha insegnato che non solo nelle aziende si annida il peggio, ma soprattutto che chi è fuori dalle aziende è più portato a pensare in maniera divergente, cioè guardando le medesime cose con altri occhi.
Non mi stupisce quindi che il riutilizzo tecnologico venga da qualcuno al di fuori dell'azienda anzi mi sembra quasi scontato.

Infine non penso ci sia un cartello che gestisce le tecnologie per levare soldi ai consumatori, ma che le aziende competano e con una certa violenza. Ciò che ha fatto Nintendo quest'anno mi sembra esemplare, è diventata di nuovo il produttore numero uno di console da che sembrava navigare in fondo alla classifica con un colpo di genio e un rinnovamento tecnologico che è andato in un'altra direzione rispetto ai competitor, i quali ora faticheranno e non poco a curarsi le ferite e inseguire il nuovo numero uno.


gennaro ha detto...

Eh eh siamo in disaccordo su tutta la linea :D
Peace


frankie666 ha detto...

gennaro sei un grande.

peace a te.


Mariolone ha detto...

cazzo ma proprio lo stereotipo del nerd di derivazione asiatica......guarda che camicia...sembra che c'ha vomitato sopra un gatto


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.