2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

8.7.08

Subito proteste dalla comunità dei fidanzati mollati

Arriva Gmail l'arma definitiva contro i morbosi accessi indebiti agli account di posta altrui. Un sistema di monitoraggio degli accessi per il quale una volta a regime chiunque (al momento la funzione non è attiva sul 100% degli account) potrà vedere facilmente e direttamente sull'home page:
a) se qualcun altro sta accedendo al proprio account di posta in quel momento
b) gli indirizzi IP, la data, l'ora e i protocolli o i device da cui sono state fatte le ultime connessioni.

Con un minimo di impegno (i propri indirizzi IP sono quasi sempre gli stessi, riconoscibili anche a chi non ha molta dimestichezza informatica) chiunque può dunque scoprire se qualcuno che conosce la password sta accedendo ho avuto accesso alla propria casella di posta.

Lo strumento di sicurezza è talmente utile che è facile ipotizzare come diventerà presto di default su tutte le caselle di posta al pari di altri servizi come il filtro antispam.

13 commenti:

Iro ha detto...

NOOOOOOO!!!E adesso come passo le serate! :)


Andy Versus detto il Ra ha detto...

Dio godo.


Iro ha detto...

ma...hai cambiato il titolo?...o ieri non avevo letto...bellissimo! è vero! soprattutto le donne, morbosamente curiose, soprattutto dopo essere state mollate... chissà che tra le mail non si trovi la vera ragione ihihih...


Iro ha detto...

ma non si possono modificare i propri commenti!!!!ho scritto 2 volte "soprattutto"...che nervi


geimsbond ha detto...

non basta più mettere una domanda segreta a cazzo con una risposta altrettanto a cazzo per evitare l'intrusione?


Iro ha detto...

eh eh...ma la tua ex ragazza arriva in un attimo a sapere come si chiama la città di nascita di tua madre o il nome del tuo animale domestico o quello del tuo migliore amico delle medie ;)


geimsbond ha detto...

ma mica metto queste domande da pivelli....

basta un ....quante dita ho?ippotalamo riconvertito...

non ci arriva...e se ci arriva mi innamoro...


geimsbond ha detto...

ma mica metto queste domande da pivelli....

basta un ....quante dita ho?ippotalamo riconvertito...

non ci arriva...e se ci arriva mi innamoro...


Mariolone ha detto...

basta mettere la classe di personaggio che usavi quando giocavi a D&D...le donne non ascoltano mai quando parli di giochi di ruolo...diverso è il caso di World of warcraft...li ascoltano perchè lo odiano


gparker ha detto...

si parte dal presupposto che le intrusioni da evitare sono quelle di chi già sa la password perchè gliel'hai detta o perchè in qualche modo l'ha rimediata.
Da tutte quelle persone virtualmente non hai difesa perchè fino ad ora non potevi sapere se avevano avuto accesso alla tua casella.
E capita più spesso di quanto non si creda che la gente confida la password poi litiga e non la cambia...


geimsbond ha detto...

se sei tu che cedi e confessi la password allora fanno bene a entrare!
neanche sotto minaccia di sciopero!!!


Mariolone ha detto...

se non pulisci attentamente le tracce dal pc dopo l'uso password e codici vari oramai sono di facile ritrovamento anche per gli esemplari femminili meno abili nell'utilizzo dei sistemi informatici


Previtz ha detto...

L'unica soluzione è un abbondante uso di cloroformio, tappi di sughero e calce.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.