2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

29.6.09

Transformers vs. Terminator: ecco perché scelgo i robot di Skynet

I due film di McG e Michael Bay possono essere accomunabili per genere, ritmo, azione e carattere (entrambi film di alto profilo e intrattenimento hollywoodiano) e possono anche avere il medesimo pubblico ma mostrano due modi decisamente diversi di immaginare, sognare e teorizzare il rapporto dell'uomo con le macchine intelligenti.

Michael Bay si sforza in ogni modo di dirci che i Transformers sono come noi e i loro nemici sono nostri nemici solo perchè siamo alleati, non perchè si contrappongano direttamente agli umani. Al contrario quando John Connor dice per radio "...sono John Connor e se ascoltate questo messaggio siete parte della resistenza" spiega che i robot non sono noi, sono un'altra cosa, noi siamo lo spirito e loro la materia e per questo combattiamo. Questa è fantascienza!

21 commenti:

frankie666 ha detto...

Quindi, se ho capito bene, secondo te se un film di fantascienza non contiene riferimenti di tecnologia, e presenta i robot come macchine che sono simili agli umani non [ propriamente fantascienza?

Se ho capito bene, il discorso non mi convince molto... Mezza fantascienza parla di come le macchine (robot-androidi-cyborg) cercano di diventare umane...

Poi sul fatto che se non ci sono "gadgets" tecnologici allora non e fantascienza non sono d'accordo manco un po... E sicuramente una componente presente quasi sempre, ma non una condizione necessaria. Nella fantascienza ambientata ai giorni nostri ad esempio non ci sono tecnologie futuristiche solo i robot, esattamente come in transformers... Vedi i primi Terminator...

Capisco la distinzione, ma secondo me e piu dovuta al fatto che terminator e di fatto una saga fantascientifica, mentre transformers e una serie di giocattoli su di cui hanno poi costruito storie...


gparker ha detto...

non ho mai detto che ci vogliono gadget per fare fantascienza ma che ci vuole tecnologia. Il primo terminator era fantascienza pura perchè il T-800 era una tecnologia mai vista prima. Mai si era visto un robot con pelle sopra (in realtà era così pure quello di Metropolis ma poi la cosa non si era mai davvero "vista").

Quanto al resto io dico che per essere fantascienza ci vuole un contrasto tra ciò che siamo noi (lo spirito) e quello che sono loro (le macchine). Questo contrasto può essere espresso sia nei termini di Terminator, Blade Runner o Matrix (noi contrapposti a loro) sia nei termini tipici di Asimov, cioè delle macchine che lottano per affermare il proprio spirito. Anche da un simile approccio emerge il contrasto.

Il problema di Transformers è che tutto questo non costituisce mai un problema, un tema o una questione. E' così e basta. E' dato per scontato. Per questo dico che sono antropomorfi. E' come i film Disney (o Dreamowrks) con gli animali che si muovono, parlano e ragionano come uomini.
Se i Transformers (per dire) si ponessero il problema di avere sentimenti e di essere simili agli uomini ci sarebbe fantascienza perchè ci sarebbe contrasto tra tecnologia e umanità. Ma non c'è e non ci vuole essere. Per questo non è fantascienza.


frankie666 ha detto...

Ecco adesso ho capito.

I transformers sono modellati nel concetto "Go Nagaiano" di robot. Tuttavia i robot di go nagai, necessitano di piloti super addestrati...

Ammetto di essere prevenuto, penso sempre che la gente quando dice tecnologia parli di gadget del cazzo.


gparker ha detto...

eccheccazzo io non sono la gente! Ci ho incentrato un lavoro su sta cosa!

Comunque secondo me i robot giapponesi tradizionali per l'appunto non sono fantascienza. Fantascienza è Neon Genesis Evangelion che introduce (non so se sia il primo ma io quello conosco) il concetto di unione di spirito umano alla macchina.


frankie666 ha detto...

Nutro dei pregiudizi anche nei tuoi confronti, pero nel tuo caso mi sono permesso di mettere le mani avanti, difatti ho detto "se ho capito bene..."

I robot giappi sono fantascienza piu che altro perche trattano di invasioni aliene, combattute con tecnologie avveneristiche... Ma li la cosa meravigliosa e che proprio perche e avveniristica, dominarla e quasi impossibile e per questo servono super uomini.

Non lo so se EVA e il primo onestamente, ad occhio il buon Osamu Tezuka con Astro Boy come al solito l'ha buttata al culo a tutti...


gparker ha detto...

si hai ragione non ci avevo pensato. Astroboy stravince.


Fabio ha detto...

Sono completamente d'accordo con parker, questa è fantascienza...
Io non ho mai letto letteratura fantascientifica (vergogna su di me, lo so) e come tanti altri avrei potuto rimanerne completamente separato se fosse stato per le produzioni degli anni '90 che sono stati gli anni dell'ubriacatura progressiva per gli effetti speciali.

Ah, semi-OT: quel film con il viaggio nel tempo l'ho rivisto e ho capito perché è diverso dagli altri. Perché non ci sono "viaggi" nel tempo, ma c'è un vero e proprio soprannaturale riavvolgimento dell'universo in stile Giorno della marmotta e che lascia coscienti della realtà ormai non più esistente solamente alcune persone (quelle che entrano nella "macchina del tempo").


gparker ha detto...

mi ripeti come si chiamava?


Fabio ha detto...

Retroactive, con James Belushi.


Fabio ha detto...

Tornando all'essenza e alle tematiche del genere fantascientifico: Independence Day è fantascienza? Armageddon è fantascienza?


gparker ha detto...

Tutti ti direbbero che sono fantascienza ma il punto è che lo sono solo ad un livello superficiale.

Come non bastano un cavallo e un cappello a fare un western così non bastano alieni o viaggi spaziali a fare la fantascienza.

Se volessimo essere precisi sono film "con ambientazione fantascientifica" ma non veri film di fantascienza.


Compatto ha detto...

per Parker: quando metti la recensione di Outlander? che poi ho scoperto che il doppiaggio non è affatto male. Ci sta Fabrizio Pucci che è uno dei miei doppiatori preferiti.

per Fabio: Independence Day e Armageddon non sono fantascienza, sono solo due mega stronzate...e se te lo dico io che ritengo Deep Rising un capolavoro ci puoi credere.
Era un botto che non commentavo qui.


gparker ha detto...

mo' lo metto outlander


frankie666 ha detto...

Armageddon e un filmone.

Visto Transformers 2, non vale nulla, come Terminator e Star Trek STRAVINCE su tutti alla grande.

Secondo me pero con tutto che capisco quello che vuoi dire, Transformers e troppo un film per ragazzini per prenderlo veramente sul serio...


Fabio ha detto...

Anche Independence e Armageddon hanno i loro punti di forza a mio avviso. In particolare il primo ha un ritmo e un crescendo (e serie di tentativi di abbattere gli alieni sempre più estremi e disperati) che alla prima visione al cinema ti fa davvero godere le due ore e passa di durata.
E' il tipico esempio di film tenuto in piedi da una sapiente sceneggiatura, secondo me.

Armageddon invece è un'altra cosa, che secondo me scivola più sul B-movie.


frankie666 ha detto...

Appunto Armageddon e un capolavoro.

Forse la piu grande imbruttitura della storia del cinema, Bruce Willis, che interpreta un capo operaio, e che dice all'Asteroide grosso quanto il Texas "borbotta borbotta pure figlio di puttana", piazzando una faccia da duro sullo schermo che mi ha fatto capire che io nella vita non avrei mai piu potuto amare i film malinconico-pallosi.


Fabio ha detto...

OT: Ho trovato un blog di gente che tenta (e sottolineo tenta) di recensire videogiochi copiando lo stile del compatto.

http://www.aimargini.com/?p=2833#more-2833


gparker ha detto...

il compatto fa già scuola

armageddon è uno dei peggiori film d'azione di sempre.


Fabio ha detto...

Tra l'altro quando è passato in tv credo l'abbiano trasmesso in 4:3 tagliato, il che ha aumentato quella sensazione di estetica da videoclip degli Aerosmith, a cui contribuisce pure l'orribile fotografia.

Comunque qualche pregio dovrà pure avercelo.


gparker ha detto...

se vogliamo essere maschilisti possiamo dire Liv Tyler se vogliamo essere realisti possiamo dire "non credo".


frankie666 ha detto...

ripeto Bruce Willis, Steve Buscemi e Michael Clarke Duncan scavabuche contro un asteroide e roba che manco Quentin Tarantino...

Diciamo che Michael Bay e un incapace, tralaltro ieri ne ho avuto conferma con Transformers... Alcuni registi riescono solo a far girare la telecamera attorno ai loro personaggi per trasmettere sensazioni e terribile...

Fabio i tuoi recensori gia usano vocabolario troppo tecnico per potersi mescolare col compatto...

Le recensioni del Compatto sembrano scritte da Rambo... E tutta un'altra letteratura...


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.