2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

19.10.16

Pastorale Americana (American Pastoral, 2016)
di Ewan McGregor

Purtroppo non c’è scampo per Pastorale Americana, il primo film da regista di Ewan McGregor. Tra le molte difficoltà che può presentare l’idea di adattare un romanzo ingombrante come quello di Philip Roth, il film non mette a fuoco già la più scontata e meno complessa, cioè la recitazione. Particolarmente inaccettabile in un film diretto da un attore, tutti i ruoli principali suonano fasulli. Lo stesso McGregor, altrove molto bravo e centrato, qui è fuori parte. Le basi peggiori per mettere in scena una storia che vorrebbe trasfigurare l'ordinario in straordinario, fatta di sentimenti molto umani e di persone a loro modo semplici. Un intreccio insomma che avrebbe necessitato di grande partecipazione umana.

Le difficoltà nel crescere e poi proteggere una figlia problematica diventano per una famiglia degli anni '60 un inferno in Terra durante gli anni delle grandi contestazioni americane. Ci dovrebbe insomma essere tutto in questo film, invece non c'è quasi niente. Il decennio dei cambiamenti visto attraverso la categoria di persone che, per età e ceto sociale, più ne sono rimasti spiazzati si annuncia come un racconto molto sfumato, in cui l'indice non è puntato su nessuno ma si tenta l'impresa di comprendere tutti. Proprietario di grande società buono e umano, genitore comprensivo e marito amorevole, il protagonista rimarrà inevitabilmente punito dai tempi che vive. Pur raccontando questo però nel film di Ewan McGregor la sfumatura lascia lentamente il campo alla mollezza. 

Si capisce che la volontà era di non finire mai in quegli eccessi melodrammatici a cui la trama presta il fianco ma che avrebbero tradito lo spirito e lo stile del libro, nonchè nuociuto alla storia, però in questa versione bignami di Pastorale Americana non c'è un valido sostituto. Il lento scorrere del tempo nelle vite di due genitori (ma uno dei due in particolare), distrutti dall'assenza della figlia non è mai tangibile, e anche la deriva che prende la moglie interpretata da Jennifer Connelly è così accennata da non essere mai calzante, da non incidere un solco secco e profondo come dovrebbe. 
Come se nulla contasse niente Pastorale Americana porta avanti la sua trama in maniera composta ed ordinata, là dove forse proprio un atteggiamento più scomposto e irruento avrebbe dato al film un alito di vita, se non altro.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.