26.8.06

Gli Sgangheroni (Brain Donors, 1992)
di Dennis Dugan

Share |

Sarebbe riduttivo parlare di Gli Sgangheroni come il remake non ufficiale di Una Notte All'Opera dei fratelli Marx, riduttivo perchè l'intento è di andare oltre la semplice riproposizione della comicità marxiana (anche se siamo vicinissimi) e una volta tanto il film centra l'intento.
Gli Sgangheroni infatti pur riproponendo i caratteri del trio e le loro dinamiche interne riesce a fare qualcosa di originale partendo da quel tipo di comicità.
Puntando innanzitutto su gag a più esplicito contenuto sessuale, tema sul quale i fratelli Marx si sono sempre dovuti (a forza) contenere e soprattutto sull'evoluzione della forma demenziale, o forse sarebbe meglio dire l'estremizzazione. Rispetto all'originale infatti il film di Dennis Dugan (che conta su un bravissimo John Turturro/Groucho Marx) riesce ad innovare nel ritmo più frenetico e nella più accesa componente surreale, non per niente a produrre c'è la premiata ditta Zucker artefice della serie Una Pallottola Spuntata, campione della demenzialità moderna.
Pur partendo prevenuto devo ammettere la geniale originalità di alcune gag di una stupidità unica.
Penosi gli ammiccamenti alle gag più famose dell'originale (la cabina che si riempie di gente e il contratto strappato).

0 commenti: