2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

30.3.09

"Niente sta scritto"

La metterò giù formale.
La musica ha un ruolo fondamentale nel creare un ambiente, un'idea, un mood in un film. Una musica può fare davvero anche più di una fotografia, e lo ammetto con una certa riluttanza. Questo non capita tutte le volte. Ma spesso.
Maurice Jarre, morto l'altro ieri, l'aveva fatto. Se non altro in Lawrence D'Arabia. Vedere per credere.

7 commenti:

Fabio ha detto...

Sì, senza dubbio la musica è la nostra più formidabile invenzione. A livello comunicativo non è nemmeno commensurabile con le altre componenti.
Le altre raccontano sempre in un qualche modo un oggetto, se pure da una certa angolatura e con una certa luce. La musica invece ti dice come tu devi sentirti mentre guardi la sequenza, è il "copione" dell'emmozione dello spettatore.

E bisogna ammettere pure che con la musica di Hisaishi o una simile di Maurice Jarre, non dico che siamo tutti buoni a fare certe sequenze ma quasi.


Fabio ha detto...

mi è scappata una "m"


gparker ha detto...

si spesso anche io penso che tante scene si fregiano di una musica talmente sensazionale (Il Tè Nel Deserto e Sakamoto) che davvero in quei casi basta fare il minimo sindacale.
Ad ogni modo capita raramente che le grandi scene musicali che ricordiamo stiano in brutti film. Alla fine guarda caso quei film che contengono scene epiche con musiche bellissime sono anche gran film.
Penso appunto al tè nel deserto, all'ultimo dei mohicani ecc. ecc.


Valentina Ariete ha detto...

Sul mio blog ti ho invitato ad un gioco-catena. Dagli un'occhiata.

Baci!


gparker ha detto...

si l'avevo letto nei feed e mi ero preso del tempo.
Cazzo 12 sono tantissimi!! E poi non so se conosco 6 persone della blogosfera da linkare...


Fabio ha detto...

Riguardo al gioco-catena di Valentina voglio dire: avevo la febbre e guardavo la tv ad oltranza. Ho beccato su Italia 1 un film di quelli fatti in poverissimo 3D, un film di Barbie. Credo fosse Barbie e le 12 principesse danzanti o roba così.
Diamine me lo sono visto tutto. Era buono. Era non banale, era recitato bene, aveva una sceneggiatura con tanti livelli (l'intrigo di palazzo, le ragazze che vogliono diventare indipendenti, la storia amorosa, la storia fantasy).

Roba da non credere.


gparker ha detto...

madonna queste cose mi incuriosiscono da morire

Vedrete comunque la mia lista di peccati imperdonabili...


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.