2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

15.7.10

VidCon 2010

Si è tenuto lo scorso weekend nel distretto di Century City a Los Angeles il VidCon 2010. Una tre giorni di conferenze, discussioni, spettacolini e riunioni intorno al video in rete. Sembra strano dirlo ma è la prima manifestazione di questo tipo, cioè la prima a cui fossero presenti più di 1.400 videoblogger, tra i quali naturalmente non mancavano i più importanti, noti ed influenti nomi di YouTube. L'evento è stato completamente sold-out, le cronache dei diversi giornali che l'hanno coperto (specie la stampa locale di Los Angeles) parlano di una folla che ha riempito tutti i luoghi e soprattutto di un pubblico tra i 18 e i 25 anni, il cui grosso era decisamente tra gli under 21, molti accompagnati dai genitori.

Nonostante siano parecchi gli eventi sul genere, gli Streamys in primis, il VidCon merita un discorso a parte per come è riuscito a mettere in evidenza alcune caratteristiche del rapporto che la rete (video) ha con gli utenti. Si è trattato innanzitutto di un evento molto centrato su YouTube, la cultura da YouTube e quel tipo di vlogger, cioè non tanto focalizzato sui produttori di webserie (quelle sono più da Streamys per l'appunto) quanto sugli one man show, i musicisti da internet e gli intrattenitori. A parlare e a guardare c'erano soprattutto quelle persone che hanno messo se stessi davanti alla videocamera.
Su tutti ha stupito l'annuncio di Dan Brown (non quello di Il Codice Da Vinci ma il vlogger noto come Pogobat) che in collaborazione con Revision3 a partire dal 2 agosto darà vita a Dan 3.0, esperimento nel quale postando un video ogni giorno Dan si impegnerà a fare quello che gli utenti gli dicono di fare, come in un I.Channel dal vero. Non è vita rappresentata come Justin.tv ma un altro scarto che dà una certa responsabilità a chi guarda, senza illuderlo di essere parte reale della scrittura dei contenuti.

2 commenti:

Auliya ha detto...

Pogobat è un grande, ma io lo preferivo quando faceva i tutorial su come risolvere un cubo di rubik o i frullati di McMenu.


gparker ha detto...

sono sempre meglio i primi album! :)


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.