2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

29.7.09

La solita questione tecnica sul cinema digitale, un aggiornamento

Un momento nerd. Giusto per capire di che stiamo parlando.
Una serie di direttori della fotografia americani, che gli americani si sa con i dettagli tecnici ci vanno in fissa, spiegano che la pellicola è ancora meglio del digitale. Ma invece che ripetere le stesse cose dette per anni finalmente danno una spiegazione nel dettaglio con anche delle previsioni.
Se non lo sapete lo standard attuale di cattura e proiezione digitale è 2K, una sigla che indica la risoluzione 2048 × 1556 a 3 milioni di pixel, nel senso che la maggior parte di apparecchi al mondo è capace di arrivare a questo livello. Sempre di più però si cerca di passare alla risoluzione 4K (4096 × 1714 per 7 milioni di pixel) che al momento è giudicata esageratamente elevata.

Quel che però sottolineano i direttori della fotografia (non è chiaro con quale cognizione di causa, cioè se abbiano fatto esperimenti in materia) è che in realtà la risoluzione in grado di equivalere al livello di dettaglio della pellicola è 8K.
Il punto sarebbe che la pellicola rispetto al resto non solo coglie più dettagli ma ha un'escursione maggiore di chiari e scuri. E questo la rende oggi insostituibile.

Questo ci suggerisce che la pellicola non andrà in pensione presto (com'è anche giusto e come è capitato al bianco e nero) ma secondo me costituisce un ragionamento sbagliato poichè giudica il nuovo mezzo secondo i parametri di quello vecchio (che ci ha messo 100 anni di evoluzione per diventare così).
Si può fare un parallelo simile forse quando si pensa a digitalizzare il vecchio ma se si parla di girare nuovi film non ha senso. Se scelgo il digitale non sarà perchè è meglio della pellicola quanto perchè è diverso da essa.
Chi ha visto un Blu Ray su un televisore Full HD o un film digitale in una sala con proiettore 2K, sa che c'è un livello di dettaglio che prima non si era visto. Certo questo non vuol dire che sia meglio, semplicemente che ci sono parecchie diversità e originalità. Senza contare che una maggiore risoluzione non è necessariamente indice di qualità ma può semplicemente diffondere l'errore su una superficie più ampia.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.