2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

4.11.14

Extraterrestrial (id., 2014)
di Vicious Brothers

SCIENCE + FICTION FESTIVAL
NEON

PUBBLICATO SU 
Si vede che i Vicious Brothers sono onestamente appassionati di quel che fanno, che lo splatter è il loro pane quotidiano e che provano un certo godimento nel produrlo. Ne amano le immagini iconiche, le figure classiche, gli attori sopra le righe e le inevitabili torture, tutto quello su cui Extraterrestrial indugia con più piacere. Come il volto e la recitazione caricata di Michael Ironside, su cui i fratelli ritornano a più riprese, a cui lasciano le one-line del caso e quando possono tirano in ballo, lasciandolo recitare a briglie sciolte anche se non è che metta o levi molto nella trama. Ma il punto è che Extraterrestrial non è un film di trama.

Quattro adolescenti (di cui due costituiscono una coppia in crisi) vanno ad ubriacarsi per il weekend nell'isolata casina nel bosco di una di loro e vedono atterrare un UFO (proprio un disco volante), da lì cominciano ad essere braccati da alieni che massacrano e/o rapiscono. Questo è quel che serve di sapere, più in là non si va nè serve, perchè da questi ingredienti base i Vicious Brothers vogliono realizzare diverse piccole portate. Si divertono con gli inseguimenti nelle case, con le sorprese, i rapimenti e con giochi di luce che ricordano un misto di Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo e Poltergeist (in alcuni casi davvero riusciti). Non cercano nemmeno un design raffinato degli alieni (i classici "grigi" con occhi allungati), se si devono impegnare preferiscono farlo nell'ideare sonde anali o nel far esplodere per bene delle teste.

Non vogliono aggiungere nulla a quanto già fatto, sembrano partire dal presupposto che tutto il meglio del genere già lo si è visto, ora basta aggregare bene questi elementi, centrare lo spirito giusto, metterci tutti gli ingredienti necessari e non inventarsi nulla di particolare, solo seguire la ricetta e farla bene. In questo senso Exterrestrial non devia mai dal suo spirito (ama il sanguinolento e odia i momenti romantici cui è costretto dal template che ha scelto) e come splatter estivo è anche una piacevole deviazione che trasforma gli alieni in materia a grado zero di fantascienza e puro horror. Come fossero demoni.
Un lungo pianosequenza finale dà addirittura un afflato politico al tutto. Anche quella una guarnizione che fa parte della ricetta originale.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.